Percorso

Verbale del 27/01/2015

Verbale del 27 Gennaio 2015

In data 27 Gennaio 2015 alle ore 21.00 si è riunito il Direttivo e Soci dell'Associazione Onlus Arcobaleno dei Pensieri, presso la sede sociale di Castellammare di Stabia.

Gli intervenuti alla Assemblea sono:

Di Ruocco Salvatore (Presidente)

Carlo Mosca (Vicepresidente)

Nunziata Cirillo (Segretaria)

Anna Mosca (Tesoriere)

Carmella Di Massa in Wehr (Presidente Proviberi)

Rosaria Di Somma

Longobardi Ermelinda

Anna Calvanese

Sabrina Pippa

Pasquale Pane

Gelsomina Di Lorenzo

Catello Mosca

Elisabetta Pignataro

Assenti giustificati:

Coppola Maria Rosaria (lavoro)

Prende la parola il Presidente Salvatore Di Ruocco che illustra i punti all'

ORDINE DEL GIORNO

  1. Lettura e approvazione del Verbale del 05 dicembre 2014;
  2. Presentazione del “libro cassa” Associativo alla data odierna;
  3. Rendicontazione al 31/12/2014 e Bozza di Bilancio (eventuale approvazione e Accantonamento ai Fondi-progetti);
  4. Varie ed Eventuali.

Prende la parola il Presidente che inizia ad esaminare i punti all’ordine del Giorno

 

1. Lettura e approvazione del Verbale del 05 dicembre 2014;

Il Presidente inizia la lettura del verbale della riunione del Direttivo del 05 Dicembre 2014.

Dopo la lettura, all’unanimità si approva e sottoscrive il verbale trascritto in questo libro da pagina 135 a pagina 139.

 

2. Presentazione del “libro cassa” Associativo alla data odierna;

Il Responsabile Amministrativo, distribuisce poi ai soci presenti "La prima nota di cassa 2015", aggiornata alla data odierna.

La stessa presenta ad oggi un importo di €493,00. (Allegato A)

 

 3. Rendicontazione al 31/12/2014 e Bozza di Bilancio (eventuale approvazione e Accantonamento ai Fondi-progetti);

La socia Anna Mosca (responsabile amministrativa) prende la parola.

La stessa socia Anna Mosca, consegna ad ogni presente il bilancio associativo e la prima nota di cassa. E passa ad esaminare i punti salienti dello stesso. (Il bilancio viene qui riportato, ed allegato al presente verbale – Allegato B).

Lo stesso presenta un saldo attivo di €537,44.

Come ogni anno l’Associazione decide di convertire quota-parte dell’attivo a dei Fondi per Progetti/eventi che sono stati già programmati e/o in essere.

Visto il buon andamento del primo mese Associativo 2015 si è deciso di destinare solo un importo pari a €37,44 al Fondo Il Sorriso della Poesia (per l’eventuale acquisto del materiale necessario all’organizzazione della serata di premiazione che si terrà il giorno giovedì, 30 Aprile .

BL2014 001

BL2014 002

BL2014 003

BL2014 004

Dopo l’accantonamento della quota di €37,44 al Fondo Il Sorriso della Poesia, si decide di accantonare la restante quota pari ad €500,00 ad un progetto già discusso in data 27 giugno 2013 – Progetto Culla termica.

Qui di seguito richiamato:

Progetto che la socia Anna Mosca ha visionato sulla pagina internet Mamme.it all’indirizzo http://www.ninnaho.org/ninnaho-la-culla-termica.asp

Di cui riportiamo uno stralcio:

IL PROGETTO 

Negli ultimi decenni giornali e televisione hanno riportato alla luce casi di ritrovamento di neonati abbandonati per strada o nei cassonetti. Tali episodi si verificano per motivi diversi e complessi, riconducibili a situazioni di disagio sociale ed economico, alla mancanza di un’informazione adeguata alle donne sulle opportunità loro offerte sia sul piano giuridico sia su quello dell’aiuto socio-assistenziale e sanitario. 
Dietro questi gesti estremi ci sono donne disperate che spesso non sanno di avere un’alternativa, donne che non hanno nessuna possibilità di prendersi cura del proprio bambino a causa della realtà in cui vivono e della società, o gruppo sociale, con cui si rapportano. 
Non sono solo clandestine, extracomunitarie terrorizzate, spesso sono giovani di buona famiglia, che vogliono mantenere segreta la loro gravidanza e la loro maternità per paura di uno scandalo. 
Allo scopo di prevenire ed evitare gli infanticidi e gli abbandoni, la vigente normativa italiana consente alla donna ildiritto a partorire in anonimato, a non riconoscere il proprio figlio, ad essere assistita e non essere giudicata. Nonostante questo il problema dell’abbandono dei neonati continua a costituire un’importante piaga sociale.

CHE COS’E’ E A CHI SI RIVOLGE 

Il Progetto ninna ho, voluto dalla Fondazione Francesca Rava e da KPMG Italia è il primo progetto nazionale a tutela dell’infanzia abbandonata che ha ricevuto l’autorevole patrocinio del Ministero della Salute e il patrocinio della Società Italiana di Neonatologia
Si rivolge a tutte quelle madri che per difficoltà psicologica, sociale od economica non sono in grado di potersi prendere cura del neonato. 

OBIETTIVI

  • offrire alle donne in difficoltà una concreta possibilità di esercitare presso strutture ospedaliere il diritto al parto in anonimato, garantito dalla legge italiana
  • tutelare i neonati a rischio di abbandono e di infanticidio.

IN COSA CONSISTE

Il progetto prevede:

  • ladonazionee installazione di culle termichepresso un network di ospedali dislocati in tutta Italia
  • un’attività d’informazionerivolta alle madri in difficoltà sull’attuale normativa sulla segretezza del parto e sulla tutela della donna e del bambino.


L’INSTALLAZIONE DELLE CULLE

Il progetto di installazione delle culle ha coinvolto le seguenti 5 città:

1.Napoli, Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II

2.Varese, Ospedale Materno Infantile Del Ponte Azienda Ospedaliera di Varese

3.Firenze, Azienda Ospedaliera Universitaria Careggi

4.Parma, Azienda Ospedaliero-Universitaria

5.Padova, Azienda Ospedaliera di Padova presso cui sono stati donati e installati dispositivi quali:

  • Culla termica
  • Dispositivi elettronici di monitoraggio
  • Opere murarie per la predisposizione dei locali
  • Opere elettriche per la comunicazione con i reparti di terapia intensiva


LA CAMPAGNA D’INFORMAZIONE

La campagna informativa e di sensibilizzazione, alla quale aderiscono anche la Clinica Mangiagalli di Milano e il Policlinico Casilino di Roma (che già dispongono di culle neonatali), prevede la realizzazione dileaflet, poster e locandine in 5 lingue diverse(italiano, inglese, francese, spagnolo, russo) distribuite presso strutture e luoghi in cui è presumibile possano essere visti dalle madri in difficoltà: consultori, parrocchie, cooperative sociali, informagiovani, associazioni di volontariato, fondazioni, presidi ospedalieri, asl, farmacie, centri sociali e associazioni di sostegno per gli immigrati.
Informano sulle opportunità di legge in merito al parto anonimo nelle strutture ospedaliere e sull’esistenza delle culle per la vita, segnalandone gli indirizzi e fornendo un punto di riferimento attivo 24 ore su 24 (numero verde 800 320 023).

 

4.Varie ed Eventuali.

Il presidente da alcune informazioni di carattere strattamente informative:

Il giorno 26 gennaio 2015 è stata ricevuta mail di approvazione al Patrocinio regionale per la serata di premiazione del Concorso Letterario Il Sorriso della Poesia – i versi che adottano

Il giorno 26 gennaio 2015 è stata inviata mail al Comune di Castellammare di Stabia, per ottenere lo spostamento della sede per la serata finale del Concorso Letterario Il Sorriso della Poesia – i versi che adottano, che si terrà presso il Palazzetto del Mare, sito in via Bonito 4 – 80053 Castellammare di Stabia.

In collaborazione con l’Associazione la Svolta Onlus, sono state protocollate le richieste di occupazione del Suolo Pubblico per le manifestazioni:

-   Primavera in Anticipo 2015

-   Festa della mamma 2015

-   Derby Arcobaleno 2015

-   Primo Giorno di Scuola 2015

-   Babbo Natale regala un sorriso 2015.

Non essendovi altro su cui deliberare, la seduta è sciolta alle ore 23,35 rinviando l'approvazione dello stesso verbale alla successiva Assemblea dei Soci.