Percorso

Angelo Iannelli

Scritto da Super User. Postato in Spettacolo

ANGELO IANNELLI, giullare del sorriso tra poesia, spettacolo, arte e sociale

AngeloIannelli 001 

Angelo Iannelli nasce a Brusciano (Na) il 16 aprile 1971. Sin da bambino inizia a coltivare l’amore per l’arte, disegnando ritratti di famiglia e imitando parenti ed amici in divertenti ‘gag’, da considerarsi apripista per quello che Angelo sarebbe poi diventato nel tempo.  Successivamente l’assidua frequentazione della comunità parrocchiale, nonché la partecipazione ad eventi a scopo filantropici e l’attaccamento alla Fede, hanno infuso in Angelo alcune delle sue passioni principali: la recitazione, l’imitazione, la poesia, le quali, coltivate di pari passo, lo  hanno accompagnato dalla sua giovinezza nel viaggio che ancora oggi intrattiene nel campo del sociale, della letteratura, appiccicandogli addosso il marchio di artista poliedrico molto apprezzato.

E fu facile per il suo carattere gioviale, per i suoi modi gentili e cordiali, per la sua immensa ed immancabile disponibilità, iniziare una collaborazione pressoché ininterrotta fino ai nostri giorni, con enti, organismi, fondazioni ed organizzazioni operanti per la salvaguardia e la diffusione della cultura e delle tradizioni popolari, previo un impegno incessante nella promozione dell’arte, intesa nel senso più ampio del termine, del folklore … con frequenti interventi nel campo ambientalistico, nonché fautore del patrimonio “demoetnoantropologico”.

La sua passione innata per le problematiche del ‘sociale’, lo porta a intervenire attivamente in ambito regionale e nazionale, ottenendo ambiti riconoscimenti. E quando il suo percorso formativo ed espansivo ha raggiunto indici di certezze ed autostima, decide di fondare l’associazione multiculturale e di laboratorio d’Arti "Vesuvius", attiva dal primo luglio 2008 e di cui è tutt’oggi presidente. Fonda, inoltre, la Paranza di musica popolare “Vesuvius” della quale è anche interprete. Fiore all’occhiello, ultimo suo gioiello, l’ideazione del premio “Ambasciatore del Sorriso”, del quale diremo più innanzi.

Arturo Sepe

Scritto da Super User. Postato in Spettacolo

ARTURO SEPE, ‘spudoratamente’ tra Moglie e Amante, ovvero, Teatro e Cinema!

 

arturosepe01Arturo Sepe  è nato a Nola l’1/01/1979. Sue attuali residenze Tufino – Na – e Roma.

Nel 2004 si diploma in ‘Arte Drammatica’ e ‘Commedia dell’Arte’ presso la “Scuola Internazionale di Teatro di Roma” ed entra a far parte della” Compagnia Itinera” di Roma che mette in scena alcune tra le più importanti opere di W. Shakespeare  - Macbeth, Sogno di una notte di mezza Estate, La Tempesta, etc.

Proprio durante una di queste rappresentazioni, in una tournee invernale, viene notato da alcuni ‘casting director’ che gli propongono di fare cinema. All’inizio si mostrò alquanto scettico di fronte ad una scelta non solo artistica, ma anche di vita, perché il Teatro e il Cinema sono due discipline con tecniche completamente diverse e, insieme, prevedono uno sforzo interpretativo particolarmente notevole. Eppure l’entusiasmo di intraprendere una nuova avventura che potesse rivelargli ulteriori aspetti della sua vena di artista, gli fece optare per il si.

Erika Sito

Scritto da Super User. Postato in Spettacolo

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

ERIKA SITO, l’artista partenopea che coniuga “ad litteram” talento e bellezza

 

ERIKA SITOErika Sito è nata a Napoli il 13 giugno del 1980 e risiede a San Giorgio a Cremano (Na). Occhi castani e capelli castano/rossi, è alta 1,70 e pesa 50 kg. Veste taglia 42 e scarpe numero 38.

Le sue misure parlano chiare: 90-67-94! 

Ha conseguito la maturità scientifica, effettuato un corso di lingua inglese di 1° livello, 9 anni di pianoforte, 5 anni di solfeggio cantato, corso Html & Seo, nonché un corso di programmatore Java ed anche un  corso di ceramica. E’ laureanda in ingegneria gestionale.

La sua formazione artistica parte dalla frequentazione del laboratorio teatrale diretto da Lello Ferrara, Teatro dei Rinnovati (Portici – Na). Prosegue, poi, con un corso di dizione della lingua italiana.  Tra le sue esperienze l’accademia dell’Arte Drammatica Teatro Gregorio Rocco e il  corso di canto all’Accademia Ultrasuoni.  

Giuseppe Lettieri

Scritto da Super User. Postato in Spettacolo

Giuseppe Lettieri, giovane cineasta ai primi successi

 

GiuseppeLettieri01Giuseppe Lettieri nasce il 29/08/1987 a Polvica di Nola  dove tutt’ora risiede ed opera. Dopo aver conseguito  la maturità scientifica, segue un corso di ‘Graphic e Web Design’. Da sempre è appassionato di cinema e nel 2010 decide di ‘mettere in moto’ la sua fantasia e l’amore per la settima arte, cominciando a realizzare cortometraggi e documentari con l’intenzione di partecipare a festival nazionali ed internazionali sulla cinematografia.

Sua prima opera “Lotta per la Vita”, - docu/fiction del fratello Carmine, attualmente  disabile di guerra scampato per miracolo ad un vile attentato quando si trovava in missione di pace in Afghanistan. – con la quale ha preso parte a “Cortolandria”.  Nell’occasione morì un suo commilitone del 3° reggimento Alpini di Pinerolo ed altri rimasero feriti, per loro fortuna in maniera non grave.  

Pellegrino "CRINOS" Capobianco

Scritto da Super User. Postato in Spettacolo

PELLEGRINO "CRINOS" CAPOBIANCO e la percezione dll'universo senza confini...

Pellegrino Capobianco - Crinos.png

 

Pellegrino Capobianco, in arte Crinos, è nato ad Avellino il 19/12/1983, dove tuttora vive e lavora.

Diplomato al Liceo Scientifico Tecnologico presso l’Istituto Magistrale Statale “P. E. Imbriani” con il massimo dei voti, si è poi laureato, con lode, in Beni Archeologici presso l’Università degli studi di Napoli “l’Orientale”, discutendo una tesi sulle pitture parietali della Tomba Etrusca “Demoni Azzurri”.

Ha ultimato gli studi universitari, iscrivendosi alla Laurea Magistrale/specialistica in Archeologia, in cui si è laureato con lode nel marzo del 2010, discutendo una tesi sulle pitture parietali di un’altra importante Tomba Etrusca, la T. Querciola I.

 

Sin da piccolo ha sempre amato disegnare. La matita e i pastelli colorati sono stati i suoi giocattoli preferiti, strumenti poi che gli sono stati indispensabili per osservare e conoscere il mondo.

Altri articoli...