Percorso

Cristina Canino

Scritto da Super User. Postato in Sport

Biodanza: La saggezza e la follia di "danzare" la vita con Cristina Canino

Cristina Canino 001Cristina Canino nasce a Napoli il  22 febbraio 1981 dove tuttora risiede ed opera.

E’ dottoressa in psicologia, insegnante titolare di Biodanza, sistema «Rolando Toro». Da sempre è appassionata di danza, studiosa del movimento umano, delle potenzialità creative e delle dinamiche di gruppo.

Acquisita la Maturità Classica presso il Liceo Classico Statale di Napoli “Vittorio Emanuele II”, si iscrive alla seconda università di Napoli conseguendo la Laurea in Psicologia.

 

Doroty Rinaldi

Scritto da Super User. Postato in Sport

Doroty Rinaldi, al trampolino di lancio  tra Volley e inserimento nel Sociale

 

DorotyRinaldi 001Doroty Rinaldi è nata l’8 dicembre del 1992. Coltiva l’hobby della pallavolo con apprezzabili risultati. Gioca indistintamente nei ruoli di ‘libero’ e di ‘martello/ricettore’ facendo della grinta, dell’acume tattico, della potenza e precisione del suo braccio … le armi migliori. Di carattere forte, quasi irriverente, difficile subisca condizionamenti di sorta. Anzi, il clima infuocato di una partita, accompagnato dal sostegno dei propri supporter, riesce a iniettarle nuova energia consentendole di esprimere il meglio di se.

Non a caso, nel 2008, alle finali nazionali “Under 16 è stata premiata quale migliore atleta per la fase difensiva. Un cimelio che l’ha consacrata splendida realtà del volley giovanile, passata in modo non indifferente agli occhi degli esperti di questo magnifico sport e di un pubblico dai palati fini. Ha giocato da autentica trascinatrice nelle giovanili del “Nola Città dei Gigli” dove, insieme ad un gruppo di compagne molto brave, ha conseguito risultati non facilmente ripetibili per un team che, partendo da zero, ha portato le sue atlete alla ribalta nazionale, con orgoglio, merito e competenza.

Nel 2010 ha offerto le proprie prestazioni al “New Volley Gricignano” in serie “C”, società qualificatasi per i play off promozione. Poi, ancora una bellissima esperienza nella massima serie regionale, sempre con l’altro grande amore: il Nola. Il tutto sempre con l’immancabile sostegno dei genitori, donna Carmela e il sig. Rosario, suoi primi sostenitori, nonostante lo stressante viavai per accompagnarla agli allenamenti ed alle partite ufficiali.